Alla ricerca degli effetti avversi, sul sito www.euromomo.eu

          Diciamolo chiaramente, ciò che spinge certe persone a rifiutare queste terapie preventive geniche sperimentali (perché vaccini non sono [i]), è il timore più che legittimato da una parte assolutamente autorevole del mondo scientifico, di effetti collaterali gravi, dei quali in particolar modo quelli a medio e lungo termine, ancora assolutamente sconosciuti. La censura di ogni opinione negativa sulla osannata “campagna vaccinale” è però tale che il mainstream ha cancellato le parole “effetti avversi” persino dalla bocca dei no-vax, che sono così descritti con un superficialissimo e idiota atteggiamento antiscientifico, al limite dell’handicap mentale, immeritevoli persino di far parte della società. Ma i no-vax potrebbero aver ragione? dopo più di 90 milioni di dosi iniettate in Italia ci sarà un modo per controllare se tali effetti avversi gravi ci sono davvero? Per lo meno per quelli a breve termine?    

La farmaco vigilanza dei “vaccini” per il covid19 essendo di tipo passivo, nonostante mostri già un numero preoccupante di morti e di effetti avversi, è caratterizzata da una fortissima tendenza alla sottostima degli eventi avversi (per non parlare di quella italiana, una tra le più sottostimanti d’Europa [ii], e per la quale c’è da aspettarsi poca trasparenza [iii]). Quanti infatti tra coloro che perdono una persona cara dopo la vaccinazione, si preoccupano di segnalare il caso all’AIFA? o di pretendere che ad essa adempia il medico, anche quando il medico obietta che la segnalazione è inutile o infondata? e quanti invece sono convinti che il decesso si sarebbe verificato a prescindere, specialmente nel caso di anziani con altre patologie?

Un altro problema della farmaco vigilanza passiva è inoltre che, anche nel caso in cui si sia effettivamente proceduto alla segnalazione, questa attesta solo una correlazione temporale tra vaccino e decesso (come dichiarò il virologo Bassetti in difesa del vaccino di AstraZeneca subito dopo la morte di Camilla Canepa [iv]) e non anche una correlazione causale, che invece da un punto di vista medico legale dovrà emergere da un ginepraio infinito di perizie e contro perizie. Per gli effetti avversi non mortali è ancora peggio, perché un non letale ma irreparabile danno ad un organo provocato da uno di questi “vaccini”, potrebbe in realtà restare latente e venire alla luce solo all’aggiungersi di una seconda causa di danno molti anni dopo; ed anche nel caso in cui questo danno non letale si manifestasse subito, ad esempio con un infarto non mortale, mica si potrebbero fare autopsie per la ricerca microscopica multi organo di infiltrazioni linfocitiche a persone ancora vive!      

Una considerazione a questo punto ci viene in aiuto. Anche se la maggior parte degli eventi avversi da vaccino sfuggono all’occhio disattento della farmaco vigilanza, questi per forza di cose finiscono comunque nella conta generale. Le statistiche I.S.T.A.T. su infarti, ictus, paralisi, cecità, malattie autoimmuni (tra cui la sclerosi multipla), eccetera eccetera, dai quali dedurre indirettamente gli effetti avversi, arriveranno tra anni, però sul sito www.euromomo.eu curato in Danimarca, possiamo trovare la situazione aggiornata dei decessi comunicati settimanalmente da numerosi paesi europei, tra cui anche l’Italia. Questi contengono dunque, ovviamente, anche i morti da vaccino, ed è chiaro che se questi ultimi sono molti, la differenza con il numero generale dei decessi nel periodo pre-vaccino e pre-covid potrebbe anche notarsi.
            Mettersi davanti alla pagina grafici e mappe di www.euromomo.ue [v] è come mettersi per la prima volta davanti alla verità nuda e cruda sulla pandemia, priva di titoloni di giornali, di chiacchiere di politici e tele-virologi; secca ed essenziale come un elettrocardiogramma, come l’inquietante tracciato di un sismografo. In un certo senso si è anche davanti alla storia, davanti ai dati che verranno scritti nei libri di storia delle scuole, e di cui si continuerà a parlare in futuro chissà per quanto.

Scorrendo lungo la pagina molti grafici relativi alla fascia di età “15–44 years” hanno un andamento di decessi nell’anno 2020 in linea con gli anni precedenti, me l’aspettavo, questa è una pandemia soprattutto di persone anziane. La cosa che invece non mi aspettavo è che in alcuni paesi sembri tutto regolare anche nella fascia di età “+65 years”. Non conosco le situazioni degli altri paesi e lascio perdere, sono qui solo per trovare eventuali evidenze degli effetti mortali della vaccinazione, per cui ritorno nella fascia di età 15-44 (perché è risaputo che l’età media degli effetti avversi da vaccino è molto più bassa di quella dei decessi con covid19 [vi] che è invece fin dall’inizio di 80/81 anni) e mi concentro sull’anno 2021. Ad una prima occhiata mi sembra tutto normale, poi però noto che quella discesa di mortalità a forma concava dei periodi estivi 2019, 2020, e tutto sommato anche del 2018, nel 2021 non c’è!    

A differenza degli anni precedenti la mortalità nel 2021 viaggia praticamente senza mai scendere sotto la linea tratteggiata nera, con un’eccezione un po’ più netta solo intorno alla 28 settimana. Anche se la mortalità non supera mai la linea tratteggiata rossa dell’”aumento sostanziale”, credo che visivamente sia una anomalia abbastanza significativa rispetto agli anni precedenti, perché pare suggerire che nell’estate 2021 non c’è stato lo stesso calo della mortalità degli anni precedenti. Perché? C’è stata una recrudescenza del covid19 questa estate nella fascia 15-44 anni, o sono invece proprio gli effetti purtroppo mortali della “campagna vaccinale”? Ma perché solo in estate? Forse la risposta a questa ultima domanda “perché solo in estate”, la si trova sul grafico dell’andamento della “campagna vaccinale” italiana riportato da Il Sole 24 ore [vii] alla data del 20.11.2021, che evidenzia un picco di vaccinazioni proprio nel periodo estivo:

La parabola ascendente del numero di dosi di siero genico sperimentale somministrate la scorsa estate, potrebbe aver impedito alla mortalità nella fascia di età 15-44 anni, di avere il suo solito andamento estivo discendente?

Ultimamente si parla molto di atteggiamenti antiscientifici e di fiducia nella scienza, senza che mai nessuno si chieda però “ma in quale scienza dovremmo aver fiducia?”, in quella coperta da segreto commerciale, studiata, realizzata e sperimentata nel chiuso dei privatissimi laboratori delle multinazionali [viii] ? in quella “scienza” che la Pfizer non svelerà alla comunità scientifica fino al 2076 [ix], e di cui, nonostante gli altisonanti appelli del virologo Bassetti e del nostro Presidente della Repubblica non sa niente nessuno? in quella scienza di cui la F.D.A. e l’E.M.A. si sono limitate solo a leggere un resoconto a mo’ di autocertificazione fatto dalle case farmaceutiche stesse?

Questa estate alcuni siti hanno raccontato di aumenti sospetti di malori improvvisi tra i giovani [x], subito zelantemente redarguiti dai soliti solertissimi siti fact checkers e debunkers. Come stanno realmente le cose? Ai posteri, agli scienziati, e agli statistici l’ardua sentenza, eppure, quella del 2021 potrebbe essere stata davvero, purtroppo, una strana estate di malori improvvisi!  

                                                                                                           (di Andrea Zansavio)


[i]      https://www.laverita.info/undici-accademici-lanciano-lallarme-i-sieri-che-ci-danno-non-sono-vaccini-2655760693.html

[ii] https://www.google.com/amp/s/www.ilsussidiario.net/news/vaccino-covid-reazioni-dati-ue-piu-segnalazioni-dellitalia-e-il-48-sono-eventi-gravi/2241620/amp/

[iii] https://www.google.com/amp/s/www.affaritaliani.it/amp/coronavirus/dati-aifa-2-morti-al-giorno-post-vacciniinterpellati-non-rispondono-crisi-756426.html

[iv] https://osaitalia.org/effetti-avversi-al-vaccino-per-camilla-canepa-negata-la-verita-fino-all-ultimo-ma-non-possono-piu-nasconderla/

[v]  https://www.euromomo.eu/graphs-and-maps/

[vi]  https://www.nicolaporro.it/paradosso-covid-vaccini-muoiono-piu-giovani-che-vecchi/2/

[vii] https://lab24.ilsole24ore.com/numeri-vaccini-italia-mondo/

[viii] https://osaitalia.org/lettera-aperta-al-ministro-speranza/

[ix] https://www.iltempo.it/attualita/2021/11/19/news/food-and-drug-administration-vaccino-pfizer-2076-dati-informazioni-efficacia-medici-trasparenza-29502781/

[x] https://www.nicolaporro .it/lo-strano-caso-dei-malori-improvvisi/

css.php